Secondo un’analisi di Dun & Bradstreet stiamo assistendo ad un calo dei fallimenti delle aziende a livello mondiale: tassi di interesse sempre più bassi, record negativo dell’inflazione e il basso prezzo dell’energia hanno reso possibile la diminuzione delle insolvenze aziendali nonostante un contesto globale ancora deludente.

I fallimenti sono in netta diminuzione in paesi come Stati Uniti e Giappone mentre, a causa anche dell’esposizione elevata nei confronti della Cina, i paesi della regione Asia-Pacifico sono tra le meno performanti e più soggette a fallimenti, soprattutto per quanto riguarda Australia, Hong Kong, Vietnam e Taiwan.

Le aziende americane, grazie a una non spettacolare ma significativa domanda interna, sono state supportate nei propri business. In Italia, invece, abbiamo assistito ad un calo dei fallimenti delle aziende in linea con il trend mondiale.

Per leggere il report integrale prodotto da Dun & Bradstreet clicca qui.