Se ti occupi di denaro in azienda…leggi qui

Ti occupi di denaro in azienda?

Forse possiamo aiutarti.

Ma andiamo con ordine.

Ti sei mai chiesto quali sono i meccanismi che fanno sì che un azienda, un imprenditore o un semplice individuo riescano ad avere più denaro degli altri?

Alcune persone credono che il denaro sia frutto di colpi di fortuna, come il caso dell’imprenditore che ha avuto l’idea geniale ed è diventato milionario, altri invece credono che il denaro si ottenga inventando un prodotto fantastico, altri che il denaro derivi dalle speculazioni, tipo quelle effettuate sui mercati finanziari, altri ancora pensano che chi abbia denaro di fatto si sia arricchito violando la legge.

Nessuna di queste cose tuttavia è vera.

Ovviamente tutte le cose di cui sopra possono aiutare.

Avere “fortuna” aiuta.

Sapere cosa comprare e cosa non comprare aiuta.

Avere intuizioni geniali che ti permettono di mettere sul mercato prodotti o servizi che saranno richiesti, aiuta.

Ma nessuna di queste cose ti dà la certezza di raggiungere un elevato livello di prosperità.

I crediti sono i nostri fatturati, non vendiamo a chiunque!

Scenario
Il mutato scenario economico e finanziario ha evidenziato i limiti degli strumenti tradizionali e minato le caratteristiche dei loro servizi. In particolare abbiamo riscontrato la tradizionale incompletezza dei sistemi erp, la relativa veridicità dei sistemi di monitoraggio commerciale, l’omissiva attività delle società di assicura- zioni credito (importantissimo segnale di cambiamento) e una diffusa richiesta di aiuto per affrontare il tema: in effetti fino a qualche anno fa i fallimenti rappresentavano lo 0,2 per mille delle aziende attive.
Non è che ora lo scenario si presenti catastrofico ma sono aumentate di diverse unità le probabilità di default e soprattutto occorre colmare l’assenza degli ‘specialisti’ del credito, gli assicuratori, che si sono ‘’allontanati’’ quando il gioco ha cominciato a farsi troppo rischioso.

7 domande per capire dove migliorare in azienda

Sono 7 semplici domande a cui l’imprenditore deve rispondere per comprendere se la sua strategia di business è efficace ed efficiente. E’ un potente strumento di “autoanalisi” che, specie in questi momenti, ogni imprenditore dovrebbe utilizzare.

In tempi di recessione economica tutti i difetti di una strategia imprenditoriale vengono alla luce nel giro di poco tempo. Risulta importante riuscire ad identificare quali sono i punti deboli dell’impresa e su di loro intervenire per eliminarli o ridurli al minimo.

Basilea & Rating: 5 consigli operativi per migliorarlo

L’accordo di riforma di Basilea 3 è stato introdotto per rafforzare le banche dopo la crisi.

Gli accordi prevedono nuove regole sulla patrimonializzazione delle banche. La logica è semplice. Ogni attività che una banca svolge (dall’erogazione di crediti alla compravendita di titoli) comporta dei rischi. A fronte di questi rischi, le banche dovranno “mettere da parte” un tot di capitale.

Basilea 3 sostanzialmente aumenta la quantità di capitale che le banche devono accantonare. Sulla carta Basilea 3 deve servire per evitare che il sistema economico non ricada nuovamente in una situazione di crisi così come vissuta nel periodo 2007-2009.

Informiamo che in questo sito sono utilizzati “cookies tecnici” necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche “cookies di profilazione” per esaminare le tue abitudini di navigazione e mostrarti quindi avvisi pubblicitari mirati e “cookies di terze parti”. Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l’informativa estesa (Clicca qui). Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies.