L’accordo di riforma di Basilea 3 è stato introdotto per rafforzare le banche dopo la crisi.

Gli accordi prevedono nuove regole sulla patrimonializzazione delle banche. La logica è semplice. Ogni attività che una banca svolge (dall’erogazione di crediti alla compravendita di titoli) comporta dei rischi. A fronte di questi rischi, le banche dovranno “mettere da parte” un tot di capitale.

Basilea 3 sostanzialmente aumenta la quantità di capitale che le banche devono accantonare. Sulla carta Basilea 3 deve servire per evitare che il sistema economico non ricada nuovamente in una situazione di crisi così come vissuta nel periodo 2007-2009.

Condividi su...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Pin on Pinterest